Quando la coppia si separa: lo stalking

 
E-mail Stampa
Quando la coppia si separa: lo stalking | Sessuologia e Psicologia

stalking_1Qualsiasi situazione che prevede l’allontanamento di una persona, la separazione o comunque la fine di un rapporto, determina dolore. L’essere umano prova un senso di frustrazione e di sofferenza allorquando si trova nella condizione di solitudine, dopo aver condiviso non solo spazi e tempi con il proprio partner, ma anche ambiti legati all’intimità, fisica e psicologica. Ecco perché, quando parliamo di coppie che si separano, possiamo tranquillamente utilizzare termini come “lutto” o “morte”. Un lutto, e la corrispondente sua elaborazione, non si differenzia molto dalla morte fisica di una persona cara. Anzi. Il fatto stesso che, quando ci si lascia, la persona che fino a quel momento era stata con noi continua a vivere, ci permette di attivare meccanismi legati alla speranza, all’auspicio che ci venga data ancora una opportunità per restituirci quella dimensione amorosa che ci ha accompagnato mentre la relazione era in piedi.

I meccanismi cui assistiamo, però, non sono solamente di natura luttuosa, ma riguardano emozioni legate all’orgoglio, all’ossessione, finanche alla compulsione affettiva o alla compensazione attraverso palliativi che possano ‘sostituire’ l’oggetto amato.

Tutte queste componenti, sicuramente psicopatologiche, vengono rintracciate nella figura oggigiorno tristemente nota col nome di stalker. Lo stalking, invece, è quel tipo di modalità, violenta ed insistente, che ha per oggetto la persona che dallo stalker si è allontanata.

stalking_2In questa sede, però, non si vuol parlare dello stalking in senso stretto, ma tentare di comprendere il “cosa” ed il “perché” una figura fino a quel momento serena e tranquilla, si trasformi fino a diventare carnefice di quella stessa persona che ama o, quantomeno, afferma di amare.

Siamo convinti che i meccanismi legati al possesso rivestono un ruolo di primo piano: il o la partner assumono non più le caratteristiche di un essere umano, ma di un vero e proprio oggetto del piacere, la cui perdita equivale a realizzare una ferita narcisistica e della propria autostima insostenibili.

Ciò che, allora, non è più possibile avere con sé e per sé, affinché possa esser conservato e non condiviso con altri, lo si può solo eliminare, prima con una sorta di terrorismo psicologico e, se non sufficiente, con una vera e propria eliminazione fisica.

Se poi osserviamo in che modo avviene questo terrorismo psicologico, ci accorgiamo che entra in gioco non solo la ossessività di pensiero rivolto a chi non si possiede più, ma anche la compulsione a cercarlo, in qualsiasi modo (telefonate, sms, pedinamenti, ecc.). Attività queste assai simili, per esempio, ai disturbi del comportamento alimentare. La persona perduta come ‘cibo’ che alimenta la nostra quotidianità, la cui assenza rende affamati e desiderosi di sentimenti oramai scomparsi.

Che sia una donna o un uomo a vivere la condizione di perseguitato, l’ideale sarebbe rendersi conto immediatamente delle insistenze e del carattere ossessivo/compulsivo di chi non si rassegna e denunciare immediatamente prima che tutto diventi paurosamente tardivo. Ancor più che oggi lo stalking è divenuto reato a tutti gli effetti e lo stalker perseguibile e punibile.

stalking_3E’ importante ricordare anche il fatto che quando una coppia si separa non necessariamente lo fa per colpe dell’uno o dell’altra. Può accadere che, nell’arco degli anni, l’uno o l’altra o entrambi evolvano (o involvano) rispetto alla personalità in possesso all’epoca dell’inizio della storia d’amore. E che, quindi, le esigenze, un tempo soddisfatte dal partner, non rappresentino più noi stessi e la nostra fisicità/interiorità.

La maturità, quella che tutti noi conosciamo come componente capace di farci capire ciò che è giusto e ciò che non lo è nel nostro percorso di vita, dovrebbe corrispondere ad una presa d’atto cosciente della complessità umana e che, come qualsiasi processo di vita porta alfine alla morte, anche una relazione potrà avere esiti infausti.


In caso di violenza o stalking rivolgersi al numero telefonico 1522 istituito dal Consiglio dei Ministri

 

Altri Articoli - Sessuologia e Psicologia

“Sembra una stella cadente….!”

embriotransfer scritta
Prof.Claudio Manna

News

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. Il fattore di crescita dell’endotelio o VEGF è una proteina coinvolta nella formazione di ...
I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE Secondo uno studio pubblicato sull’ American Journal of Clinical Nutrition, quantità ecc...
SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? Nell'uomo vi sono 23 coppie di cromosomi, tra cui due cromosomi sessuali, per un totale di...
IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA Uno studio pubblicato su Human Reproduction da un gruppo di ricercatori guidati da Janne B...
Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Si chiama Harmony il nuovo test prenatale che si sta pian piano sostituendo alla famosa am...
LEGGE 40: DAL 2009 E’ TUTTO PIU’ LECITO. Dal maggio 2009 parte della legge 40 sulla fecondazione assistita è stata abrogata. Molti ...
Carne bianca o carne rossa? Quelle più “pallide” fanno meglio! Le recenti Linee Guida del Ministero della Salute per un’alimentazione bilanciata raccoman...
"L’uomo è ciò che mangia": da Feuerbach alla Nutrigenomica Che il cibo fosse correlato allo stato di salute è evidentissimo, ma questa ipotesi è stat...
RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE L’infertilità di coppia rappresenta un importante problema sociale e sanitario che coinvo...
L’ANDROPAUSA NON ESISTE MA LA QUALITA’ DEL LIQUIDO NON E’ SEMPRE LA STESSA! Un uomo, a differenza di una donna, non ha un tempo limitato per procreare ecco perché una...
Voglio un bimbo! Qual è il periodo giusto per provarci? Il periodo fertile varia da donna a donna in rapporto alla durata del ciclo mestruale ma, ...
IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! Il bisfenolo A, conosciuto anche come BPA, è il composto organico più utilizzato nella pro...
 Associazione Fertilità onlus
CENTRO MEDICO BIOLOGICO TECNOMED
ASS.A.I. - ASSOCIAZIONE ANDROLOGI ITALIANI