Problemi di erezione

Condividi
Tweet
 
Lunedì 22 Febbraio 2010 00:00 Scritto da Daniele Gianfrilli
Stampa

L'incapacità di raggiungere o mantenere un'erezione soddisfacente per la durata del rapporto sessuale è definita disfunzione erettile, comunemente conosciuta come impotenza. La disfuzione erettile può comparire a tutte l’età, dalla giovinezza alla vecchiaia, e per alcuni uomini può essere un problema occasionale mentre per altri un problema frequente. Ma attenzione! Avere un problema di questo tipo non significa affatto essere infertile o non essere capace di avere un orgasmo o un'eiaculazione.

Quando questa disfunzione si presenta in episodi isolati non è sintomo di un problema sessuale, ma può riflettere un disturbo fisico momentaneo come un'influenza, stanchezza, un pasto eccessivo, o essere collegata ad altri problemi come la tensione, la mancanza di privacy o la scarsa familiarità con una nuova patner. Il deficit erettile viene spesso vissuto come un tabù perché considerato come una patologia di cui vergognarsi. Al contrario i problemi erettili sono spesso un campanello d’allarme per altre gravi patologie, quali l’ipertensione, l’infarto, l’ictus e il diabete.Per questo è necessario parlarne subito con il medico.

Molto spesso un problema di disfunzione può avere più cause, che comprendono fattori organici, in particolare problemi vascolari e neurologici, fattori psicologici, come l'ansia da prestazione, o una combinazione di entrambi. La distinzione fra causa fisica e psicologica è dunque utile perché i trattamenti possono variare a seconda della causa. Per recuperare una vita sessuale soddisfacente e salvaguardare la salute bisogna innanzitutto correggere il proprio stile di vita. Bisogna evitare un'alimentazione sregolata, una vita sedentaria, fumo, alcol, droghe. Se è necessario, vanno assunti farmaci specifici per correggere eventuali patologie che si associano alla disfunzione erettile ed infine, per migliorare le performance sessuali esistono ormai medicinali sicuri e mirati. Oggi si hanno a disposizione farmaci ad azione rapida e con effetti collaterali minimi.

In conclusione, il miglior presidio terapeutico per la disfunzione erettile deriva da un inquadramento diagnostico globale del disturbo fatto da uno specialista andrologo che sarà cosi in grado di risolvere il problema.